PianetaDonna

Lo Psicologo online
19 Lug

Infanzia difficile: ho difficoltà a relazionarmi con i coetanei

admin» Giovedì 19 Luglio alle ore 13:07

infanzia-difficile.jpg

Salve. Ho 25 anni. Ho problemi a relazionarmi coi miei coetanei. Ho avuto un infanzia e un adolescenza difficili, sempre messa da parte dai miei compagni di scuola per situazioni che non dipendevano da me. All’asilo mi chiamavano pidocchiosa e non volevano giocare con me.

Alle elementari i miei compagni mi toglievano le scarpe rotte e giocavano a tirarsele tra loro, alle medie mi mettevano da parte perchè usavo vestiti un pò strani (ad esempio maglioni che mi arrivavano al ginocchio perchè troppo grandi) e perchè puzzavo un pò. A 15 anni ho avuto il coraggio di rivolgermi a un assistente sociale a causa della mancanza delle adeguate cure da parte di mia mamma. Sono entrata in comunità. Al liceo sono continuati i miei problemi di relazione (stavolta per problemi miei psicologici). Durante il mio soggiorno in comunità sono stata seguita da psicologi e pian piano mi sono ripresa. Per fortuna sono sempre stata brava a scuola. Oggi ho 25aa, studio medicina, e i vestiti e gli odori di una volta sono solo dei brutti ricordi. Ma…. ho difficoltà a relazionarmi coi miei coetanei. Non sono un tipo che fa subito amicizia. Non sopporto la falsità che a volte fa parte dei rapporti tra conoscenti. Non sopporto i torti che capitano tra colleghi o conoscenti e li perdono poco, piuttosto rispondo con freddezza e intolleranza.
Per fortuna ho un fidanzato splendido. Solo che col mio atteggiamento ho paura di fargli del male. Ad esempio non ho legato molto coi suoi amici. Usciamo insieme, ma non credo di fargli molto simpatia. Come lo ho detto prima, non sono un tipo alla mano, non riesco a fare il sorriso ne a dire alla gente ciò che vuole sentirsi dire anche se non lo penso (cosa molto comune negli ambienti che sto frequentando dato che si tratta di persone un pò raffinate).
Non mi dilungo ulteriormente. Aspetto un suo consiglio. Grazie. :)

Spesso il passato è un fardello di cui ci possiamo liberare solo pian piano.
Per il momento accetti che certi momenti siano solo brutti ricordi.
Adesso deve far in modo che questi brutti ricordi non influenzino più il suo presente.
Con il presente non possiamo cambiare il passato, ma possiamo costruire il futuro.
Per il resto sia sè stessa e non si preoccupi di quello che desiderano gli altri che lei sia.
Saluti


Articoli correlati

1 commento per “Infanzia difficile: ho difficoltà a relazionarmi con i coetanei”

  1. That’s an intelligent asenwr to a difficult question xxx

Aggiungi un commento

CAPTCHA image


DesMM Design